Tête du Bois de Quart – St Oyen (AO)

31 luglio 2008 at 22:58

giancarlo

0

 

 

 

 

Quota 2256
Dislivello 926
Difficoltà E
Segnavia 7 A
Tempo 2h30′

 

La salita alla Tête du Bois de Quart è una facile escursione che porta ad un “pulpito” affacciato sulle valli del Gran San Bernardo e, più precisamente, è l’ultima elevazione della lunga cresta che parte dal Mont Flassin e scende a nord est comprendendo anche la Testa Cordella; questa cresta divide i verdeggianti valloni di Flassin, a sud, e di Citrin, a nord; il percorso oltre la poderale si snoda in un bellissimo bosco di conifere nel quale è possibile avvistare qualche cerbiatto. Se si vuole completare l’escursione compiendo un giro parzialmente circolare, allungandola però sensibilmente, si può prendere il sentiero che parte alla sinistra della dorsale e, con un bellissimo e panoramico percorso a mezzacosta, giunge alle baite di Tsa de Flassin: queste si trovano alla testata del vallone e da qui si fa ritorno sulla poderale percorrendola sino al fondovalle (giro consigliato anche in senso inverso).

Avvicinamento

 

Si percorre la A-5 Torino-Aosta uscendo alla barriera di Aostaest  per proseguire seguendo le indicazioni per il Traforo del Gran San Bernardo; superato il comune di Etroubles si trova un bivio sulla sinistra di una strada in discesa con cartelli indicanti l’area sportiva ed il campeggio Pineta che si raggiunge e dove si può lasciare l’auto nello spiazzo a destra della strada davanti all’omonimo bar.

 

 Descrizione

Dal posteggio si imbocca la stradina che, alla destra del bar, entra nel bosco dove si supera dapprima una baita a sinistra all’interno del bosco poi una cabina elettrica e subito dopo si tiene la sinistra ad un bivio con un’altra stradina che si dirama sulla destra. Con percorso in lieve pendenza si lambisce il bosco e, costeggiando l’esteso pascolo, si supera una baita sulla destra (1454 m) per poi arrivare all’alpeggio di Flassin desot (1552 m) che viene superato con un tornante; compiuta ancora qualche curva si lascia sulla destra la baita di Flassin de metien (1646 m) per giungere alla bella baita di Flassin (1699 m) dalla quale si continua ad avanzare verso il fondo del vallone. Subito dopo un tornante si trova alla destra un sentiero in prossimità di una palina (1934 m) col quale, abbandonata la poderale, si sale tra la bassa vegetazione arrivando ad un torrente che si attraversa per poi entrare nel bosco; si inizia quindi un lungo traverso in leggera ascesa che taglia il pendio verso destra e, compiuto qualche saliscendi, iniziano alcuni ripidi tornanti. Si esce temporaneamente dal bosco giungendo ad un piccolo slargo erboso quasi pianeggiante (2102 m) che si attreversa per rientrare subito tra le conifere; compiuta ancora una serie di tornanti con buona pendenza si arriva ad un bivacco della forestale (2212 m) che si aggira sulla destra. Dopo un breve tratto si trova un bivio (2229 m) con un sentiero che scende sulla destra e che si ignora proseguendo diritto; dopo un ultimo breve strappo si esce dal bosco e si percorre il breve dosso finale sul quale è posta una croce lignea.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *